Fine settimana con sole e clima estivo poi tornano i temporali e le piogge Stampa E-mail
L’intensa perturbazione nord atlantica giunta sull’Italia negli ultimissimi giorni di agosto ha portato piogge frequenti ed a tratti intense su gran parte della dorsale appenninica decretando nei fatti la fine della lunga e calda estate 2012. Gli effetti benefici delle piogge, spesso temporalesche, sono evidenti nella vegetazione oramai da settimane in sofferenza sia per la siccità che per la piaga degli incendi. Naturalmente per le falde acquifere serve ben altro ed in altri periodi, soprattutto da ottobre ad aprile, però tutto ciò è sicuramente di buon auspicio per i prossimi mesi.
Le attuali proiezioni a lungo termine dei modelli meteo climatici ci fanno infatti ipotizzare un settembre sostanzialmente piovoso con quantitativi finali di pioggia che potrebbero risultare anche superiori alle medie grazie a delle perturbazioni nord atlantiche capaci di garantire ciclo genesi mediterranee foriere di precipitazioni. Successivamente un trimestre finale ancora nella normalità climatica che potrebbe garantire una ripresa del negativo bilancio pluviometrico annuale del 2012.
Attualmente comunque abbiamo ancora 36/48 ore con rovesci e temporali che potranno ampliare il bottino delle piogge soprattutto sull’Appennino centro meridionale. Il sistema depressionario che interessa l’Italia da giovedì 30 agosto ed ora centrato davanti alle coste della Toscana meridionale, seppur in progressivo indebolimento, sta infatti muovendosi verso oriente transitando sopra le regioni centrali. Nelle prossime ore avremo quindi piogge e temporali ancora sull’Appennino settentrionale, in particolare sui settori emiliano romagnoli, poi sull’Appennino umbro marchigiano, specie quello meridionale, sull’Appennino abruzzese, laziale e molisano, sull’Appennino meridionale, specie sui versanti tirrenici.
Domani giovedì 6 settembre, con il centro depressionario oramai in movimento ad est del mar Adriatico, le piogge tenderanno ad esaurirsi sull’Appennino settentrionale e su quello umbro marchigiano, mentre ancora rovesci e temporali soprattutto pomeridiani sul resto dell’Appennino centrale e su quello meridionale. Temperature in aumento, specie sull’Appennino settentrionale. Venti ovunque moderati nord orientali. Venerdì 7 settembre sarà poi l’espansione verso l’Italia dell’anticiclone dell’Azzorre a garantire il ritorno ad un cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso lungo l’intera dorsale appenninica, solo sui settori calabro lucani potranno svilupparsi locali nubi cumuliformi pomeridiane in grado di produrre isolati rovesci anche temporaleschi. Temperature in ulteriore aumento con venti deboli o moderati ancora nord orientali.
Image Nel prossimo fine settimana l’alta pressione oramai radicata sull’intero bacino centrale del mar Mediterraneo, assumerà temporaneamente una componente afro mediterranea a causa dell’affondo verso la penisola iberica di un esteso sistema perturbato nord atlantico che richiamerà correnti meridionali verso il bacino centro occidentale del mar Mediterraneo. Ciò significherà cielo sereno o poco nuvoloso lungo l’intera dorsale appenninica ma non temperature su valori elevati come abbiamo avuto fino all’ultima settimana di agosto. In Appennino infatti, sui 1500 metri di quota, le temperature raggiungeranno valori intorno ai 20°C, quindi con clima sostanzialmente gradevole.
Durante la prima metà della prossima settimana poi, lo stesso sistema perturbato nord atlantico in avanzamento sulla Spagna, permetterà a deboli infiltrazioni di aria umida atlantica di raggiungere il basso bacino centrale del mar Mediterraneo causando un lievissimo aumento dell’instabilità atmosferica pomeridiana in Appennino, specie sui settori meridionali. In generale comunque, fino a mercoledì 12 agosto, persisterà un clima estivo con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso e temperature gradevoli. Una perturbazione più organizzata e quindi capace di portare nuove consistenti piogge e temporali frequenti sembra poter raggiungere l’Italia nei giorni compresi tra giovedì 13 e sabato 15 settembre.
 
Abbiamo 3 visitatori online






| Home | Chi siamo | Editoriali | Meteo | Stazioni sciistiche | Webcam | Gallery | Sponsor |
© 2007 meteoappennino.it - powered by Umbriameteo snc, P. IVA 02824210542
Web design: danielefazzioli.com