In arrivo freddo e abbondanti nevicate su tutta la dorsale appenninica Stampa E-mail

Nell’ultimo editoriale avevamo accennato come il momento statisticamente più favorevole a nevicate abbondanti in tutta la dorsale centro-meridionale dell’Appennino, vada dalla terza decade di gennaio a tutto il mese di febbraio.

Ed infatti, puntualmente, le figure bariche sullo scacchiere europeo muteranno in maniera radicale a partire da giovedì 20 gennaio, quando un impulso di aria fredda raggiungerà velocemente il bacino centrale del Mediterraneo, originando un centro depressionario nei pressi dell’Italia. Il vortice di bassa pressione stazionerà più giorni sulla nostra penisola, causando un rapido e deciso peggioramento atmosferico, con precipitazioni diffuse, nevose a quote progressivamente più basse, fino a raggiungere localmente la pianura tra venerdì 21 e domenica 23  gennaio (immagine in basso).  

Image

Le nevicate, particolarmente abbondanti su tutta l’area appenninica, imbiancheranno anche i fondovalle appenninici, facendoci ripiombare nel cuore dell’inverno, dopo l’assaggio di primavera avutosi la scorsa settimana.

La stagione sciistica, iniziata non nel migliore dei modi, potrà così ripartire a pieno regime, soprattutto da lunedì 24 gennaio, quando le condizioni atmosferiche sono previste in deciso miglioramento, mentre le temperature si manterranno molto rigide, permettendo una magnifica condizioni delle piste da sci a tutte le quote ed in tutte le località. 

Gli accumuli previsti, davvero ingenti nelle zone maggiormente esposte alla ventilazione nord-orientale, potranno raggiungere e superare localmente il metro.  I venti, attualmente deboli da sud-ovest, ruoteranno progressivamente a nord-est, rinforzando fino a divenire moderati, localmente forti in alta quota. Infine uno sguardo all’andamento delle temperature, che tenderanno a diminuire gradualmente a partire da giovedì 20 gennaio, per poi portarsi decisamente sotto le medie del periodo nel corso del fine settimana.

Gettando uno sguardo al futuro, sembra probabile una reiterazione del freddo su tutta la penisola, con ulteriori nevicate in Appennino, unite a temperature molto rigide.

Qui in basso, un’immagine che mette a confronto la situazione attuale nella località di Selvarotonda (RI), con quella che si potrebbe avere domenica 23 gennaio. Praticamente un cambio di stagione.

Image

Alessandro Campana, 19 gennaio 2011

 

 






| Home | Chi siamo | Editoriali | Meteo | Stazioni sciistiche | Webcam | Gallery | Sponsor |
© 2007 meteoappennino.it - powered by Umbriameteo snc, P. IVA 02824210542
Web design: danielefazzioli.com