Ancora qualche rovescio di neve. Da marted́ 22 marzo rapido miglioramento. Stampa E-mail

Da sabato 19 marzo, freddi venti di grecale hanno raggiunto l’Italia peninsulare, favorendo un marcato abbassamento delle temperature...

...e qualche nevicata lungo la dorsale appenninica fino a quote collinari. Il flusso di aria fredda nord-orientale insisterà ancora per 24 ore, per poi esaurirsi gradualmente, lasciando spazio ad un generale miglioramento atmosferico, con temperature diurne in conseguente aumento.

In Appennino, per buona parte della settimana si potrà quindi godere di giornate soleggiate, con temperature notturne inferiori allo zero, specie nelle vallate e negli altopiani, e massime gradevoli, con ventilazione debole o moderata da nord-est.

Nell’immagine che segue, viene evidenziato il campo alto pressorio che interesserà buona parte dell’Europa centro-meridionale nei prossimi giorni.  

Image 

Le piste, grazie all’abbassamento termico, si mantengono in buone condizioni, specie in media ed alta quota. L’avanzare della stagione sta ovviamente penalizzando le località al di sotto dei 1200 metri di quota, come è anche logico e naturale attendersi.

Soltanto nel corso del finesettimana sarà possibile il transito di locali annuvolamenti provenienti dal Mar Tirreno, che nella giornata di domenica 27 marzo potrebbero causare delle precipitazioni sparse. Vista la distanza temporale, tale previsione necessita di conferme. Vi preghiamo, quindi, di consultare i nostri bollettini sempre aggiornati, per cogliere ogni eventuale variazione previsionale. 

21 marzo 2011, Alessandro Campana

 
Abbiamo 14 visitatori online






| Home | Chi siamo | Editoriali | Meteo | Stazioni sciistiche | Webcam | Gallery | Sponsor |
© 2007 meteoappennino.it - powered by Umbriameteo snc, P. IVA 02824210542
Web design: danielefazzioli.com